Formazione

CORSO DI FORMAZIONE “L’ANTROPOLOGIA PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DI CITTADINANZA ATTIVA”

By on 26/04/2017
CORSO DI FORMAZIONE DOCENTI

competenze di cittadinanza attiva

Ciascun ragazzo deve poter avere gli strumenti necessari a sviluppare la propria identità personale (quel “Sé” che lo rende un individuo autonomo e responsabile), la propria responsabilità sociale (quel “Sé” in costante rapporto con gli Altri a livello interpersonale e politico-sociale) e, infine, le conoscenze e le competenze trasversali e culturali necessarie al futuro esercizio di una professione e alla costruzione del proprio progetto di vita (quel “Se” che si trova in rapporto con la realtà fisica e sociale circostante).

 

Formatrice:

CHIARA CARLETTI

Destinatari:

Insegnanti della Scuola Primaria e Secondaria di Primo e Secondo grado

 

Ambiti Specifici:

  • Inclusione scolastica e sociale
  • Gestione della classe e problematiche relazionali

 

Ambiti trasversali:

  • Didattica e metodologie
  • Metodologie e attività laboratoriali
  • Didattica per competenze e competenze trasversali

Obiettivi:

Il percorso proposto dall’antropologa culturale e formatrice, Chiara Carletti, si rivolge ai docenti della scuola Primaria e Secondaria (primo e secondo grado) e si propone di partire da una riflessione sull’antropologia, intesa come disciplina di frontiera in grado di fornire gli strumenti più adeguati per la comprensione di sè stessi e dell’Altro. Tutto ciò in un’ottica inclusiva e interculturale fondamentale per affrontare la complessità della società contemporanea e promuovere così lo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva.

Contenuti del corso:

Ogni insegnante deve comprendere l’importanza dell’ “imparare facendo”, accettando di mettersi ed essere messi in gioco. Attraverso l’antropologia e l’utilizzo della scrittura autobiografica si cercherà di comprendere meglio noi stessi, i nostri limiti e punti di forza, ma anche la nostra “storia” individuale e collettiva, così come le “storie” di individui appartenenti ad altre culture, al fine dello sviluppo di alcune delle otto competenze chiave: competenze sociali e civiche, consapevolezza ed espressione culturale.

Durante il corso di formazione, verranno approfonditi alcuni concetti antropologicamente rilevanti, come: identità, alterità, cultura, memoria, ecc.. L’obiettivo della formazione è quello di far comprendere che ciascuno di noi è portatore di un’unicità che lo rende diverso da tutti gli altri. La nostra “diversità”, esattamente come quella dei nostri alunni, merita di essere compresa e valorizzata, soprattutto non va temuta. Tutto ciò sarà fondamentale per imparare ad accettarsi e accettare l’altro, chiunque esso sia.

L’attività laboratoriale di scrittura autobiografica servirà per tessere un legame tra passato, presente e futuro. Gli individui, esattamente come le culture, sono infatti il prodotto di incontri, confronti, scontri e negoziazioni continue. Siamo motori di cambiamento e da questo veniamo a nostra volta influenzati.

Modalità:

La metodologia ha un’impostazione laboratoriale e partecipativa; alterna gli apporti teorici con momenti di partecipazione attiva, di lavoro individuale con restituzioni collettive. I laboratori didattici prevedono diverse modalità di lavoro: approfondimento di alcuni casi studio, realizzazione di scrittura autobiografica, ascolto e confronto.

 

N° di ore di corso:

Corso di formazione in presenza di 18 h, più 2 h di approfondimento via webinair (minimo 12 partecipanti – iscrizione 10 giorni prima della data di inizio corso).

 

Date prossima edizione:

A richiesta presso il proprio Istituto.

Competenze coinvolte: comunicazione nella madrelingua; consapevolezza ed espressione culturale; competenze sociali e civiche. Comunicare, collaborare e partecipare, agire in modo autonomo e responsabile. Intelligenze coinvolte: artistica, emotiva, personale, interpersonale.

 

 

 Seguimi su Facebook!

TAG
RELATED POSTS